“Dinamismo di una fuga: ovvero insert coin”

“Impossibilità assoluta di disegnare il movimento dal vero. Inventare è sbagliato, lasciar perdere. Solamente immobilità, oppure gesti che diano l’illusione del movimento nell’immobilità assoluta… Pittura Rupestre. Disegni nelle caverne, caverne, caverne. Lì, e soltanto lì, il movimento è riuscito. Capire perché, scoprire le possibilità, ma ne dubito”. Alberto Giacometti, Scritti, 1946 circa.

 

Se i videogiochi della prima generazione avevano tratti che richiamavano i graffiti rupestri, gli ingombranti baldacchini che li contenevano avevano ai miei occhi tutte le caratteristiche delle grotte, dove rifugiarsi per sfuggire almeno per qualche istante agli impegni quotidiani.

 

 

 

 

bruciatura su lastra, 101 x 70 cm

 

Insert Coin in mostra ai laboratori Cagliani a Milano 2011